Allegri dopo il Tottenham: «Sconfitta che serve ad abbassare le orecchie»

allegri juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Max Allegri commenta la sconfitta subito per 2-0 per mano del Tottenham

È solo calcio d’agosto ma a perdere non ci si abitua mai, specialmente quando c’è di mezzo un’amichevole di lusso contro il Tottenham in una cornice importante come quella di Wembley. I bianconeri sono stati sconfitti per 2-0 grazie alle reti di Kane ed Eriksen, mentre gli ospiti sono sono visti solo nel finale con due legni colpi di Keane e Cuadrado. Al termine del match il tecnico Max Allegri ha analizzato la sconfitta anche il vista della Supercoppa del 13 agosto contro la Lazio: «Abbiamo subito gol, dobbiamo lavorarci. Alla fine il campionato italiano lo vinci con la difesa. Duglas Costa? E’ arrivato all’ultimo, ha viaggiato molto. Le sconfitte servono anche per abbassare le orecchie. Siamo comunque pronti per domenica».

Non sono preoccupato – continua Allegrioggi è stata una partita dove abbiamo subito di nuovo gol, tra l’altro abbiamo subito sempre gol simili, analoghi in queste partite amichevoli. Abbiamo lavorato molto negli ultimi 2-3 giorni da quando siamo rientrati dall’America. Abbiamo fatto anche delle buone cose. E’ normale che queste sconfitte fanno male, però bisogna vedere in positivo, oggi è stata una partita dove abbiamo subito gol, dove non abbiamo fatto gol e questo ci deve far mettere più attenzione in vista del primo obiettivo stagionale che è quello di domenica. Però la squadra sta bene, è cresciuta fisicamente, sapevo che oggi avremmo trovato delle difficoltà».