Antognoni dice la sua: «Svezia avversario non facile per l’Italia. Chiesa in Nazionale…»

antognoni
© foto www.imagephotoagency.it

Il club manager della Fiorentina, Giancarlo Antognoni, ha parlato del monento in casa viola e della Nazionale, attesa dai playoff contro la Svezia

Giancarlo Antognoni è intervenuto oggi a Firenze, all’inaugurazione del nuovo campo sintetico all’Affrico. Il club manager della ha parlato ai cronisti presenti: «E’ importante importante avere contatti col vicinato, questo è un campo molto bello. La Svezia? E’ stata  sempre una squadra che ci ha messo in difficoltà, una delle prime a giocare a zona. E’ una cosa inusuale per il nostro concetto di gioco, anche io quando giocai contro gli svedesi mi trovai in difficoltà. Credo che utt’ora prosegua questo discorso, è una squadra non facile. Poi i valori in campo sono diversi. L’Italia è favorita, ma ci vuole grande prestazione».

Poi, sulla Fiorentina e su Chiesa: «Thereau domenica ha segnato il classico gol dell’ex, anzi due…tutta la squadra ha giocato bene, ha reagito dopo il Chievo. Ora possiamo proseguire più tranquillamente per ottenere punti nelle prossime quattro partite, sulla carta più abbordabili. La vicinanza della proprietà? Ci è sempre stata, anche se non fisicamente. Diego Della Valle ha dimostrato un’importante vicinanza. Ha dato una scossa positiva. Consigli per Ventura su Chiesa? E’ un Under 21, è monitorato anche dal ct, penso che lo possa tenere in considerazione. Ha quasi 20 anni però, forse non bisogna dargli troppa responsabilità».