Benevento, Vigorito: «Inzaghi è il calcio. De Zerbi ha lasciato un bel ricordo»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Oreste Vigorito, presidente del Benevento, ha parlato prima dell’inizio della gara contro il Verona. Le sue parole

Oreste Vigorito, presidente del Benevento, ha parlato ai microfoni di Sky Sport prima della gara contro il Verona. Ecco le parole su Inzaghi e Foggia.

DE ZERBI«Era un tecnico che seguivamo da tempo. C’era stato qualche equivoco quando allenava il Foggia e non potevamo prenderlo. Poi venne e ha lasciato un ricordo sia nella città che nel sottoscritto. Prima di lui abbiamo avuto Baroni, lo stesso Bucchi. Diciamo che negli ultimi quattro anni forse la cosa meno sbagliata è stata la scelta degli allenatori».

INZAGHI – «Per me rappresenta il calcio. Lui muore per un pallone e pagherebbe di persona pur di allenare. Parlare con lui è sfogliare un’enciclopedia del calcio e poi è un ragazzo trasparente, senza far torto a nessuno, è uno di quelli che ti lascia incantato parlando di calcio».

FOGGIA«Sta mettendo in evidenza le scelte del direttore sportivo Pasquale Foggia. Alla prima esperienza di direttore sportivo mi sta sorprendendo per la maturità con la quale porta avanti un discorso difficile al suo primo anno di A, avendo a che fare con personalità come quella di Inzaghi. Più che ai calciatori darei un merito a questo ragazzo giovane che sta dando dimostrazione di saper fare il direttore sportivo nel vero senso della parola».