Bentegodi, tifoso della Spal cade dalla tribuna: in coma, condizioni stazionarie

spal tifosi
© foto www.imagephotoagency.it

Tifoso Spal caduto al ‘Bentegodi’, è ancora in coma ma non ha subito danni cerebrali – 21 febbraio, ore 16,52

Il tifoso spallino caduto ieri dalla tribune dello stadio ‘Bentegodi’ di Verona è ancora in coma. La sua prognosi è ancora riservata e le sue condizioni stazionarie: l’uomo non ha comunque riportato danni cerebrali. La Spal, tramite il suo sito ufficiale, ha aggiornato così le condizioni del suo tifoso: «Pietro – cita la nota medica – è ancora in coma farmacologico e le condizioni restano stazionarie. Si conferma che non ci sono danni cerebrali. Rimane importante trauma toracico con fratture costali multiple ed importante contusione polmonare. Confermate fratture multiple di alcune vertebrali ed è in programma approfondimento diagnostico mirato mediante RM, valutazione neurochirurgia ed ortopedica. La frattura del bacino è stata contenuta mediante fissatore. La prognosi resta tutt’ora riservata. La Società SPAL 2013 srl sta seguendo direttamente la vicenda, esprimendo enorme fiducia nei confronti del Reparto di Rianimazione dell’Ospedale di Borgo Trento a Verona altamente specializzato nella cura e gestione dei traumi».

Allo stadio Marcantonio Bentegodi è andata in scena la sfida tra Hellas Verona e Spal, 26^ giornata di Serie B: nel corso del match, un tifoso della compagine di Ferrara è caduto dalla tribuna e ora è in gravi condizioni

E’ terminata 0-0 la sfida del Marcantonio Bentegodi tra Hellas Verona e Spal, valida per la 26^ giornata di Serie B. Un fatto di cronaca però sta calamitando l’attenzione: un tifoso della Spal è caduto, al 10′ del secondo tempo, dalla tribuna superiore dello stadio. Lo sfortunato sostenitore della compagine ferrarese è precipitato per diversi metri prima di atterrare sui gradoni sottostanti: è stato subito soccorso e trasportato in codice rosso all’Ospedale di Borgo Trento. Come riporta L’Arena, ha riportato diverse fratture e le sue condizioni sono gravi. Dopo l’accaduto, la tifoseria della Spal ha ritirato gli striscioni ed ha smesso di sostenere la squadra di Leonardo Semplici.