Connettiti con noi

Atalanta News

Calciomercato low cost e di prospettiva, cosa cambia con l’emergenza Covid?

Pubblicato

su

Gomez

Il Milan su Simakan, Juve e Inter pensano a Gomez. Pochi milioni e tanta creatività, anche nei pagamenti: e caccia aperta ai parametri zero

Storicamente il calciomercato di gennaio non è mai stato da fuochi d’artificio o operazioni monstre, salvo rarissime eccezioni. E quello del 2021, condizionato fortemente dall’emergenza Covid, sarà in grado di modificare gli equilibri scudetto? Molto difficile, perché l’ossatura delle big è definita e nessuna può permettersi spese pazze. Quindi ci dobbiamo aspettare un mercato senza squilli, nel quale si lavorerà anche e soprattutto in prospettiva per le prossime stagioni, con formule creative e pagamenti dilazionati al massimo. Con un occhio particolare ai parametro zero, e pazienza se quasi tutti over 30. Di nomi al momento se ne sono fatti parecchi, ma di operazioni vere ancora pochissime, con Milan, Inter e Juve alla finestra per chiudere nel momento giusto.

I nomi in cima alle preferenze in serie A sono De Paul, Gomez e Zaccagni, il primo difficilmente si muoverà a gennaio se non per una super offerta (intorno ai 40 milioni) che al momento pare oltre le possibilità dell’intera A. Il Papu tenta Inter e stuzzica la Juve pronta a offrire Bernardeschi come contropartita, ma al momento non è altro che una pista da approfondire. Zaccagni per il futuro è un nome sicuro, in scadenza nel 2022 con il Verona, al momento il Napoli è pronto a bloccarlo per giugno ma piace anche al Milan che intanto ha accelerato con lo Strasburgo per Simakan. La Juve intanto si è assicurata Rovella per giugno (intesa e contropartite ad un passo), e intanto cerca una punta per gennaio. Tra Pavoletti, Llorente e Giroud spunta l’ex Quagliarella, 37 anni, ha giocato con Pirlo e lo conosce benissimo, ma la Samp chiede 2 milioni di euro. Intanto il nuovo direttore generale dell’area sportiva della Roma è sbarcato a Fiumicino: Tiago Pinto è già al lavoro con Friedkin per le strategie di gennaio, pronta un’offerta di 15 milioni per il turco Celik.