Caldara e Spinazzola: destini simili ma futuri diversi (almeno per ora)

caldara
© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus pianifica il futuro di Caldara e Spinazzola: l’esterno rientrerà subito, per il difensore un altro anno a Bergamo

È caldissimo l’asse di mercato tra Torino e Bergamo con Juventus e Atalanta che hanno diverse trattative in ballo. Due nomi su tutti sono quelli di Leonardo Spinazzola e Mattia Caldara, entrambi di proprietà della Juventus. Parabole simili ma destinate ad intraprendere un percorso diverso, almeno per ora. Il difensore è stato acquistato a gennaio per 15 milioni di euro più 4 di bonus ma visto che il pacchetto arretrato bianconero è abbastanza affollato, rischierebbe di trovare poco spazio. Allora Marotta, in accordo con Allegri, ha deciso di fargli disputare un’altra stagione alla corte di Gasperini in modo da accumulare ulteriore esperienza in serie A (e in Europa) e arrivare a Torino già formato.

Discorso diverso per Spinazzola. L’esterno sinistro piace molto a mister Allegri e la società per dimostrare di puntare su di lui gli ha proposto il rinnovo fino al 2022 con ingaggio da 1,5 milioni di euro a salire. Resta da convincere l’Atalanta con la quale i bianconeri aveva raggiunto un accordo per un prestito biennale e non vorrebbero privarsi anticipatamente del giocatore. Per ora si tratta ma se dovesse partire Alex Sandro, direzione Chelsea, allora la Juventus non si farebbe problemi a forzare la mano .