Maran è preoccupato: «Chievo contratto e con meno entusiasmo»

maran chievo
© foto www.imagephotoagency.it

Il Chievo Verona vuole dimenticare la batosta di Cagliari e domani la formazione di Rolando Maran è attesa dalla sfida casalinga contro il Torino: ecco le parole del tecnico gialloblu in conferenza stampa

Chievo-Torino l’occasione giusta per ripartire per la formazione clivense, reduce dal pesante 4-0 di Cagliari. In conferenza stampa, come riporta Toro.it, il tecnico gialloblu Rolando Maran ha presentato la sfida contro la formazione di Sinisa Mihajlovic: «Abbiamo fuori tanti giocatori: Gamberini, Gobbi, Cacciatore, Sardo e Rigoni; mentre abbiamo recuperato Seculin. Ma la cosa più importante sarà debellare il rischio di restare senza ambizioni, andando a impoverire una stagione condotta fin qui nel migliore dei modi: non sarà facile, domani, perché affrontiamo una squadra forte e temibile, ma con la prestazione spesso i risultati arrivano. Abbiamo fatto autocritica. La squadra ha lavorato bene, ma la testa ora va messa in campo. Domani mi aspetto una gara complicata, il Toro ha dalla sua molte giocate e parecchie soluzioni. Dovremo essere cattivi e determinati per portare a casa il risultato che vogliamo. Quest’anno abbiamo portato a casa molte volte il risultato, e siamo ancora a ridosso di squadre più blasonate di noi, e con organici molto differenti. Dobbiamo ricordarci di come avevamo giocato prima di queste ultime gare non fatte come avremmo dovuto. Rammarico? Sì: avessimo avuto posizioni diverse, in passato, avremmo sicuramente fatto meglio. Avremmo avuto più slancio a superare certi ostacoli. Invece ora siamo una squadra sempre più contratta e con meno entusiasmo».