Milan, nuovi passi verso il closing. Oggi giornata storica

berlusconi milan galliani
© foto www.imagephotoagency.it

Closing Milan a un passo, il cda si è dimesso oggi e domani ci sarà la firma che renderà ufficiale il passaggio di proprietà da Berlusconi a Li Yonghong. Il programma delle prossime ore – 13 aprile, ore 7.45

Il Milan passa da Silvio Berlusconi a Li Yonghong, la storia ormai è scritta e la giornata di oggi – giovedì 13 aprile – potrebbe davvero segnare un solco importante. Dalle 9 di stamattina tutto prenderà forma: Fininvest attende il versamento della tranche da 370 milioni e poi con una firma si cambierà del tutto la proprietà del Diavolo. L’ad della holding Danilo Pellegrino certificherà il passaggio di proprietà con una firma nello studio legale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners, il contratto non sarà lunghissimo come quello in agosto ma sarà un semplice aggiornamento. Non ci sarà Li Yonghong, curiosamente la sua presenza non è ritenuta necessaria dato che la legge sul trasferimento delle azioni permette di chiudere con una firma sola. La prima presenza ufficiale di Li sarà da Silvio Berlusconi nella serata di oggi, quando sarà a cena con l’ex premier e anche con Adriano Galliani, Marco Fassone, Han Li e i dirigenti di Fininvest; secondo La Gazzetta dello Sport Li potrebbe chiedere lumi al Cavaliere sulla presidenza onoraria ma per ora si va verso il no.

Closing Milan: si dimette il cda

Ormai ci siamo, il closing per la cessione del Milan è alle porte. Nel pomeriggio è arrivato un nuovo importante indizio in questo senso. Si è infatti riunito l’ultimo consiglio d’amministrazione della presidenza Berlusconi in cui tutti i consiglieri rossoneri: Paolo Berlusconi, Leonardo Brivio, Gaincarlo Foscale e Pasquale Cannatelli, hanno siglato le proprie dimissioni dal club che verranno  rese ufficiali nell’assemblea dei soci prevista per venerdì con tanto di conseguente rinnovo dei membri. Proprio in quella giornata verranno ratificati anche gli addii di Silvio Berlusconi, non intenzionato a rimanere presidente onorario, e dei due amministratori delegati Adriano Galliani e Barbara Berlusconi. Unico membro che dovrebbe rimanere all’interno del nuovo cda è, come riporta l’Ansa, Leandro Cantamessa, storico avvocato del Milan dal 1984 prima ancora che Berlusconi prelevasse la società. Non sembrano esserci più dubbi il closing si farà, è tutto pronto e domani sarà un giorno storico per il presente e il futuro rossonero.