Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Mourinho: «Basta errori arbitrali a nostro sfavore. Zeman? Gli faccio gli auguri» – VIDEO

Pubblicato

su

Conferenza stampa Mourinho, il tecnico della Roma parla alla vigilia del match dell’Olimpico contro il Venezia: la sua analisi

Josè Mourinho ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di RomaVenezia.

DISTRAZIONE CONFERENCE – «Penso e spero di no. C’è gente interessata al fatto che possiamo vincere la Conference per avere più squadre italiane in Europa. Ma questo non si deve fare, è mancanza di rispetto per chi lavora come noi. La mancanza di concentrazione per queste ultime due gare non ci sarà. Siamo un po’ stanchi degli arbitri all’interno del Var puniti e sospesi solo dopo la nostra gara, nessuno ci ridà quei punti. Vogliamo finire quinti o sesti e non ho paura ci venga a mancare la concentrazione».

INFORTUNATI – «Per Mkhitaryan non c’è gestione, è infortunato e quindi non disponibile. Non abbiamo una rosa per dei cambi stravolgenti in formazione, non possiamo fare otto o nove cambi. Noi dobbiamo pensare a vincere perché è l’ultima gara dell’anno davanti al nostro pubblico. Vinciamo domani, con tutto rispetto per il Venezia che si gioca il suo futuro. Ci saranno comunque un paio di cambi domani e un paio con il Torino».

ARRIVARE AL QUARTO POSTO – «L’organizzazione è importante e ce l’abbiamo. Stiamo crescendo rispetto al mio arrivo ad agosto, ho due anni di contratto e ci serve il tempo necessario. Altri club non esiste il tempo, non ne hanno bisogno. E dopo è una questione di qualità e quantità, ma io e la proprietà puntiamo alla Champions in futuro. Abbiamo la passione dei tifosi e poco a poco miglioreremo. Per adesso viviamo queste partite, non parliamo del prossimo anno».

TIFOSI – «Abbiamo deciso internamente che il minimo che possiamo fare è ringraziare questa gente che ci ha sempre dimostrato amore e affetto. Al di là del risultato finale faremo un giro di campo per abbracciarli, meglio se dopo una vittoria. Comunque faccio gli auguri a mister Zeman per il suo compleanno di ieri».

Advertisement

Facebook

Advertisement