Connettiti con noi

Calcio Estero

Dinamo Kyiv, giocatore licenziato: il padre è un leader separatista del Donbass

Pubblicato

su

guerra russia ucraina

La società ucraina fa sapere di aver licenziato un suo giovane calciatore, dopo che aveva nascosto la sua parentela con un leader separatista

La Dinamo Kyiv ha fatto sapere di aver licenziato un suo giovane tesserato, il classe 2004 Artur Maksimovich Uvarov. Il motivo è dovuto alla parentela del ragazzo con Artur Maksimovich Uvarov, vicepresidente del Consiglio Popolare della LRP (Repubblica Popolare di Luhansk).

Il club, tramite una comunicazione ufficiale ha fatto sapere che «non approvando i metodi stalinisti per cui un figlio è responsabile del padre, il giocatore ha nascosto il fatto di essere figlio di un nemico dell’Ucraina. La Dinamo dichiara ufficialmente che non c’è posto nella struttura del club per le persone che sono contro l’Indipendenza, l’Integrità e la Sovranità dell’Ucraina. (…)  Il club non smetterà di sostenere e finanziare il popolo ucraino in una terribile guerra con l’occupante russo, disprezzando ogni persona che si oppone all’indipendenza dell’Ucraina e non ne riconosce l’integrità territoriale»