Connettiti con noi

News

Diritti tv Serie A, Premium: «Novità entro il 15 luglio»

Francesca Flavio

Pubblicato

su

mediaset premium

I diritti tv di Serie A sono un tema ancora caldo in questi giorni, nonostante Sky e Perform se li siano aggiudicati

L’intrigata matassa dei diritti tv di Serie A sembrava essere stata finalmente districata, con l’assegnazione di 7 partite a Sky e 3 all’emergente Perform. Invece, come un fulmine a ciel sereno, è arrivata la comunicazione di Premium che, tramite mail, ha fatto sapere ai suoi abbonati: «Mediaset Premium sta lavorando per continuare ad offrirti la visione delle partite di Serie A, saremo in grado di comunicarti i contenuti dell’offerta per la nuova stagione entro il 15 Luglio. Confidiamo in un esito positivo delle trattative, ma qualora l’accordo non andasse a buon fine l’offerta Premium sarà rimodulata a partire dal 1°Agosto; il prezzo dei pacchetti con contenuti Calcio verrà rivisto di conseguenza».

Ciò significa che l’attuale suddivisione del pacchetto delle 10 partite di A, che andranno in scena ogni week-end, potrebbe subire delle variazioni. In questa giungla dei diritti tv per la trasmissione delle partite di Serie A del prossimo triennio, ovviamente, a rimetterci sono soltanto i telespettatori. Tra disdette già presentate a Mediaset Premium, opzione concreta di dover sottoscrivere un doppio abbonamento per vedere tutti gli incontri del campionato italiano e chi più ne ha più ne metta.

Advertisement