Dunga: «Così aiuto il Brasile nella pandemia. Iachini…»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Carlos Dunga racconta la sua esperienza nell’emergenza Coronavirus: ecco le parole dell’ex ct del Brasile

Carlos Dunga ha concesso un’intervista al Corriere dello Sport. Ecco le sue parole sull’emergenza Coronavirus e anche sulla panchina della Fiorentina.

CORONAVIRUS – «Con la pandemia, qui in Brasile, il lavoro scarseggia più che mai. Qui il governatore ha dato l’ordine di chiudere tutto.  Il fatto è che si sarebbe dovuto interrompere il pagamento delle tasse. E invece no. E così la gente, che spesso si alza al mattino per mettere insieme il necessario per cenare, non ha più niente. Per questo ho sfidato un po’ tutti a raccogliere alimenti da poter dare a chi ne ha bisogno, perché il numero di coloro che non ce la fa cresce sempre di più. Siamo arrivati a 10 tonnellate tra frutta, verdura, legumi e tutto quello che può servire. Col nostro furgoncino facciamo in modo che arrivino a chiunque servano».

FIORENTINA – «Beppe può diventare il detonatore dell’entusiasmo della gente che quanto a calore non ha rivali».