Nasce Falcao, l’ottavo re di Roma – 16 ottobre 1953 – VIDEO

Il 16 ottobre 1953 a Xanxerè nasce Paulo Roberto Falcao, fuoriclasse del Brasile e della Roma

Un calciatore che figura nella lista della Fifa dei 125 giocatori più forti del XX secolo non ha certo bisogno di presentazioni. Tuttavia Paulo Roberto Falcao per la Roma non è stato un semplice campione che ha indossato i colori della società. Soprannominato “Ottavo re di Roma”, ha saputo legare indissolubilmente la sua figura a quella di una città che l’ha adottato fin dal primo momento.

Falcao nasce in Brasile, a Xanxerè, il 16 ottobre 1953, e nel suo paese cresce e si forma calcisticamente, fino ad arrivare a giocare all’Internacional de Porto Alegre. Qui vince tre campionati in sei stagioni, viene nominato due volte miglior giocatore del paese e comincia a farsi notare anche dagli addetti ai lavori nel Vecchio Continente. Il 10 agosto del 1980 è la Roma ad assicurarsi le sue prestazioni, per una cifra intorno ad 1 milione e mezzo di dollari.

Il primo anno in giallorosso non è esaltante. All’inizio viene anche criticato dai tifosi, che però si ricredono con il passare delle partite e con la vittoria della Coppa Italia. La stagione 1981/1982 vede un netto miglioramento, con un bottino finale di 24 partite e 6 gol, che gli valgono anche la convocazione al Mondiale di Spagna con la maglia del Brasile. In quell’estate è memorabile la sfida con l’Italia dell’amico Bruno Conti, in cui Paulo segna anche un gol che non basta ad evitare l’eliminazione.

Tuttavia avrà modo di rifarsi subito, perché la Roma vince la Serie A 82/83. Il campionato successivo è l’ultimo in Italia e termina con l’amara sconfitta in finale di Coppa dei Campioni con il Liverpool. Torna dunque in Brasile, al San Paolo, dove terminerà la sua carriera da calciatore nel 1985. Nel 1990 intraprende la carriera da allenatore, ma l’unico successo degno di nota è la vittoria del campionato brasiliano con l’Internacional nel 2011. Attualmente è commentatore per le partite trasmesse da Rete Globo.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.