Fiorentina, Lucarelli: «Pioli? Sottovalutato. Chiesa? Potenziale»

Fiorentina, Lucarelli: «Pioli? Sottovalutato. Chiesa? Potenziale»
© foto Cristiano Lucarelli

Lucarelli fermato ed intervista parla di Pioli e del giovane talento italiano Federico Chiesa. Si esprime riportando alcune chicche del passato. Ecco cosa dice

Lucarelli su Pioli: «Stefano è un uomo di campo, è uno concreto, magari fa poco per curare l’aspetto mediatico e allora viene sottovalutato e non gli viene riconosciuto il giusto valore come allenatore. Secondo me sta facendo un lavoro incredibile con i giovani, che sta facendo crescere, tant’è che la società ha rifiutato un’offerta strepitosa del Manchester United. Questa è la strada giusta per la continuità ma anche sul campo il trend è quello della crescita, che permette di non puntare all’anonimato».

Parla poi di Chiesa che in questo periodo è al centro delle attenzioni: «Gli attaccanti, rispetto a tutti gli altri ruoli, trovano la propria maturazione intorno ai 25 anni. Credo che lui abbia molto da crescere sotto questo punto di vista, ha fatto un passettino avanti ma ha molti margini. Restare un altro anno? Sicuramente Firenze è una piazza molto formativa perché le pressioni e le esigenze della tifoseria sono alte. Gli accordi si fanno in tre, è chiaro che in caso di offerta irrinunciabile andrebbe presa in considerazione perché poi la Fiorentina avrebbe la possibilità di pescare sul mercato 3 o 4 Chiesa. Io cito sempre l’esempio dell’Inter, che vendendo Ibrahimovic pescò Thiago Motta Milito e fece il triplete».