Giampaolo, all-in sul Milan: «Se perdiamo noi ancora in corsa, mentre loro…»

© foto Sampnews24

Le indicazioni di formazione dalla conferenza di Marco Giampaolo in vista di Milan-Sampdoria, scontro fondamentale in ottica sesto posto della classifica di Serie A. Le parole su Gattuso, l’infortunio di Sala, il recupero di Praet dall’infortunio

Milan-Sampdoria, per la 25ª giornata di Serie A il tecnico doriano Marco Giampaolo sposta la pressione tutta sul versante rossonero. Queste le sue parole in conferenza: «La squadra è consapevole delle proprie forze, non sarà sola perché ho letto di un ottimo seguito della nostra tifoseria: è una partita bella. Dovremo giocarla senza tradire i nostri principi: se noi sbagliamo siamo ancora in corsa, se i rossoneri sbagliano per loro si fa più dura. La stanchezza molte volte è mentale e si può ripercuotere anche sull’aspetto fisico: la squadra di Gattuso è in salute e non credo che l’impegno di coppa potrà incidere».

Prosegue Giampaolo: «Gattuso è stato bravo, anzi super bravo a rimettere le cose sui binari giusti. Mi è simpatico, è uno che va dritto per la sua strada. Gattuso è un allenatore umile, che sta dimostrando grande professionalità. Non è uno scontro diretto perché mancano ancora tante partite alla fine del campionato, ma è sicuramente è una partita importante. Potersi misurare alla pari con i rossoneri è già di per sè un fatto positivo, è un bel passo in avanti. Andiamo ad affrontare un avversario che sta attraversando il miglior momento della stagione, calcoli non ne facciamo. Alla mia squadra dirò di andare a giocare una grande partita».

«Stiamo tutti bene, tranne Sala che ha riportato un problema alla caviglia e Praet che però sta viaggiando velocemente verso il recupero. Servirà una prova di spessore fisico e mentale: ma la squadra si è allenata bene durante la settimana e quindi posso definirmi fiducioso. Se fossi uno dei miei calciatori, questa partita la vivrei benissimo perché è una sfida affascinante da giocare, assumendosi anche dei rischi per essere propositivo all’interno della gara. La partita di domani è un bel confronto, per vedere chi siamo noi e chi sono loro, poi il risultato finale non determinerà la classifica finale».