Connettiti con noi

Hanno Detto

Giletti: «Juve, molti si credono Dio. Con Pjanic e Locatelli…»

Pubblicato

su

Massimo Giletti, giornalista e conduttore televisivo, ha espresso le proprie considerazioni sulla Juventus

Massimo Giletti, giornalista e conduttore televisivo, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di JuventusNews24. Tanti i temi toccati, tra i quali il punto sulla situazione in casa bianconera con un occhio rivolto al calciomercato. Le sue dichiarazioni.

INIZIO IN SALITA – «Io credo che ci siano troppi giocatori che all’inizio avevano la sindrome di credersi Dio in terra. Pensavano che indossare la maglia della Juventus significasse avere in automatico i tre punti. Questo è uno status che invece ti devi ogni volta guadagnare con il sudare e la fatica. Penso ci sia innanzitutto un problema psicologico, poi è evidente e sotto gli occhi di tutti che a centrocampo non c’è la qualità di una volta: Allegri deve trovare delle strade alternative».

MERCATO – «Penso che con Pjanic a fianco andrebbe a costituire una coppia molto importante e io ho la speranza che a gennaio qualcosa possa succedere. È importante avere in rosa un giocatore come Locatelli: è giovane, ha una buona visione di gioco e lo ha già fatto vedere in queste prime partite. Soprattutto ha la qualità per segnare, cosa che manca a tutti gli altri centrocampisti che fanno invece molta fatica. Io sono sconcertato dal rendimento di McKennie: lo scorso anno sembrava potesse funzionare, mentre all’inizio di questa stagione è stato abbastanza disastroso. C’è bisogno per la Juventus anche dei gol dei propri centrocampisti».

LEGGI LE DICHIARAZIONI COMPLETE SU JUVENTUSNEWS24