Jorginho tra i due azzurri: «Napoli? Bello e vincente sarebbe perfetto. Italia? Crediamo nel ct»

napoli jorginho
© foto www.imagephotoagency.it

Giornata di parole in casa Italia, con Jorginho impegnato nella conferenza stampa odierna

L’Italia riparte con Jorginho: il centrocampista del Napoli, infatti, è al centro del piano tecnico tattico del ct Luigi Di Biagio. Ecco le considerazione dell’italo brasiliano in press conference: «Bisogna credere in questo progetto, nelle idee del ct. Non è facile, ma dovremo essere uniti per ripartire. Brasile? Sinceramente non ho nessun rimpianto, perchè ho sempre voluto la nazionale italiana. Questo Paese mi ha permesso di realizzare il mio sogno di diventare calciatore. Italia-Svezia? Noi ci credevamo nella qualificazione al Mondiale, ma non riuscimmo a concretizzare le tante occasioni create. Adesso testa al futuro».

Azzurro della Nazionale, ma anche azzurro del Napoli: «Stiamo facendo divertire il pubblico, però non è facile essere ricordati soltanto per il gioco. Vedremo se riusciremo ad essere ricordati anche per una vittoria. Belli e vincenti sarebbe davvero un binomio perfetto. Lo scontro diretto con la Juventus sarà una bella partita da giocare, ma prima ce ne saranno ancora parecchie. Ognuno di noi deve portare un pezzo del proprio club in Nazionale. Sarebbe importante che io ed Insigne portassimo il gioco palla a terra. Higuain? Nel calcio si viene e si va. I buoni rapporti restano, quindi lo saluterò e poi ci giocherò contro».