Higuain shock: «Stavo per smettere! Juve? Voglio fare come a Madrid e a Napoli»

higuain
© foto www.imagephotoagency.it

L’attaccante della Juventus, Gonzalo Higuain, ha parlato della sua carriera, del suo momento e del suo futuro

Il Pipita si racconta. Gonzalo Higuain è tornato in Nazionale grazie all’ottimo lavoro svolto con la Juventus e ha parlato a TyC Sports della sua carriera e del suo momento: «Io penso a divertirmi, guardando il lato positivo del calcio perché se segni per 7 partite e all’ottava non lo fai non servi più a niente. Io non penso a tutto questo, chi non mi sopporta dovrà attendere ancora a lungo perché voglio continuare a divertirmi». Il Pipita ha parlato del suo ritorno in Nazionale: «Ho parlato con Sampaoli e in quel momento non ero al meglio e ho deciso di continuare a lottare. Ora sto bene di testa e sono sereno, ho vissuto situazioni fuori dal campo che mi hanno fatto vedere le cose in maniera diversa. Mia madre è stata male e ho pensato di smettere, non volevo piangere giocare per lei. Grazie alla mia famiglia però sono felice».

Gonzalo Higuain ha poi parlato della sua avventura alla Juventus: «Nel Real Madrid e nel Napoli sono entrato nella storia del club, diventando uno dei primi dieci marcatori della storia del club. Con l’Argentina sono tra i primi sei e ora spero di entrare nei primi 10 anche con la Juventus. oglio migliorare e spero di giocare ancora per molti anni, anche se non è facile restare per 12 stagioni ad alto livello in Europa». Non poteva mancare un commento su Messi e Dybala: «Con Leo c’è affetto. Abbiamo perso tre finali, è stata dura, ma arrivare a giocarle non è cosa da tutti. Dybala? Paulo mi fa segnare tanto. E’ un amico e cerco sempre di dargli consigli. Ha un potenziale enorme e deve gestirlo, senza bruciare le tappe. Non bisogna mai pensare di essere migliori: è questo il segreto per diventare un grande crack».