Uno Jorginho così si può solo applaudire: la Nazionale prenda nota

napoli jorginho
© foto www.imagephotoagency.it

La prestazione di Jorginho contro la Lazio consacra il regista del Napoli: geometrie perfette che potrebbero servire al prossimo ct dell’Italia. Le ultime tra Serie A e Nazionale

Napoli-Lazio è stata una gran partita per gli uomini di Sarri, se si guarda il risultato. Eppure per quaranta minuti gli azzurri hanno faticato, sono andati sotto e sono riusciti a pareggiare grazie a Callejon a fine primo tempo. Il gol è dello spagnolo, ma i diritti d’autore sono di Jorginho. Il centrocampista italo-brasiliano è stato la chiave che ha scardinato la Lazio: il suo lancio in verticale per Callejon è sublime e merita mille applausi, così come lo scavetto tra le linee per Zielinski in occasione del gol del poker. Luigi di Biagio e la Nazionale prendono nota.

Marcato da Milinkovic-Savic, Jorginho ha giocato una partita sontuosa anche perché il serbo si è curato più della fase offensiva laziale che della marcatura. L’ex Verona ha toccato praticamente tutti i palloni migliori del Napoli, dando il via alle azioni più pericolose. Anche in difesa è stato importante perché è riuscito ad abbassarsi dando paradossalmente più propulsione alle folate offensive. Da un azzurro all’altro: un Jorginho così non può non essere titolare con l’Italia. Di Biagio o il suo successore devono ripartire da un giocatore del genere.