Gol di Rui e non di Zielinski: cambia la storia della Serie A (e della Champions!)

© foto www.imagephotoagency.it

Napoli-Lazio scatena la polemica: gol di Rui o di Zielinski? La Serie A cambia e si “rivoluziona”. Filippo Inzaghi, il Milan e la Champions League osservano…

Il dibattito del giorno riguarda il gol del momentaneo 3-1 del Napoli contro la Lazio. Lo ha segnato Mario Rui o Piotr Zielinski? Le immagini parlano chiaro: Rui tira da lontano, Zielinski è girato di spalle ma devia e spiazza Strakosha. Il tocco di Zielinski non è per niente volontario, ma è decisivo per il gol, inoltre il polacco esulta e si prende i meriti della rete. Eppure la Lega di Serie A assegna il gol a Mario Rui, a voler essere provocatori si potrebbe dire che questa decisione rivoluziona la storia della Serie A e anche della Champions League, nonostante i meccanismi di calcolo in UCL siano diversi. Con buona pace di Filippo Inzaghi e del Milan, poi vedremo perché.

Mario Rui ha riconosciuto i meriti del gol a Zielinski, un gesto importante visto che per il portoghese sarebbe stato il primo gol in Serie A. Gazzetta e Tuttosport danno il gol al polacco, il CorSport invece lo assegna al portoghese seguendo i dettami della Lega. Ma quali sono questi dettami? Se la deviazione non è volontaria, si considera autore del gol chi calcia, un po’ come in occasione delle autoreti. Non è una regola scritta, ma di solito si premia chi tira (o attacca) solo se la deviazione è di un avversario. Se Zielinski avesse sfiorato la palla e non ne avesse cambiato la traiettoria allora sarebbe una scelta giusta, ma così ricorda Fiorentina-Udinese del 2015: Badelj tira, Kalinic devia in gol, danno tutti gol alla punta mentre la Lega di Serie A lo assegna al centrocampista.

Non c’è una giurisprudenza ben precisa, per questo la decisione di dare gol a Zielinski “rivoluziona” il passato del calcio italiano e, volendo, europeo. La UEFA ha un meccanismo differente per assegnare i gol, ne sa qualcosa Pippo Inzaghi. I tifosi del Milan sicuramente ricorderanno quella sera a Atene quando deviò una punizione di Pirlo e spiazzò Reina avviando la vittoria sul Liverpool. Nei mesi successivi ci fu chi parò di un gesto premeditato da SuperPippo, ma nonostante questo nessuno si è mai sognato di dar gol a Pirlo. Seguendo questi criteri, invece, il gol sarebbe proprio del centrocampista e Inzaghi scenderebbe nella classifica dei migliori marcatori di Champions. Per il bene della Serie A, del Fantacalcio e di Pippo Inzaghi, sarebbe meglio per la Lega intervenire su questo particolare non da poco.