Juve-Skriniar: l’affare che non si chiuse per l’intervento di Ausilio

Skriniar
© foto www.imagephotoagency.it

Milan Skriniar fu vicinissimo a vestire la maglia della Juve, ma un blitz di Piero Ausilio lo portò poi a Milano

Beppe Marotta ha lasciato la Juve dopo 7 scudetti, 4 coppe Italia e 3 Supercoppe Italiane. Oltre che dopo una quantità di colpi straordinari che portano la sua firma: Pogba a Tevez senza dimenticare Pirlo, Vidal, Mandzukic fino a Cristiano Ronaldo. Per tanti campioni porta a Torino ce ne sono altrettanti che sono sfumati al fotofinish. Uno su tutti, che l’ex ad insieme a Fabio Paratici voleva regalare ad Allegri, è sicuramente Milan Skriniar idolo e leader dell’Inter di Luciano Spalletti.

Il retroscena è raccontato da calciomercato.com, che spiega come nella primavera del 2017 il difensore slovacco era da tempo presente sul taccuino di Marotta.  I bianconeri si attivarono quindi in fretta per cercare di bloccare il blucerchiato. La scelta della Juve però era di non entrare in un’asta per Skriniar, considerato sì forte ma anche da valutare all’interno di una big. Ma proprio in quelle settimane – aprile 2017 – ci fu il blitz dell’Inter. Piero Ausilio in un pranzo a Roma con la dirigenza della Samp chiuse un acquisto che si rivelerà azzeccatissimo. L’Inter si regala Skriniar e Marotta ricorda ancora quell’operazione che poteva concludere per la sua Juve. Senza amarezza però, considerati i giocatori giunti dopo in bianconero.