Pjaca: «Seguo Allegri, alla Juventus credono in me»

© foto Calcionews24

Juventus – Pjaca, storia di un grande amore. Il croato è al centro della scena adesso per la Vecchia Signora dopo il gol al Porto in Champions League

Marko Pjaca si è sbloccato con la Juventus e ha segnato nella notte di Champions League contro il Porto. Il croato crede che la sfida ai portoghesi fosse il miglior momento per far gol e spera di poter segnare ancora in futuro. Pjaca sa che deve continuare a lavorare duro in allenamento e partita e deve stare a sentire i dettami di Allegri: «Lui è il boss, io faccio quello che mi chiede. Voglio che sia contento come i miei tifosi e i miei compagni». Dopo un po’ di tempo per adattarsi, si è allenato molto e si è “svegliato”, per usare un termine caro a Allegri. Può giocare al centro e a destra ma si trova meglio a sinistra, anche se finora ha giocato poco dal primo minuto: «Non so come mai sono sceso in campo da titolare poche volte, va chiesto a Allegri. Comunque penso di poter migliorare, sono giovane e posso crescere nella fase difensiva». Il primo gol con la Juventus però non poterà pegni particolari, non c’è stata alcuna scommessa con il connazionale Mario Mandzukic anche se Pjaca non nasconde che potrebbe portarlo fuori a festeggiare per cena. L’italiano è da migliorare, continua l’attaccante, ma è più difficile imparare la lingua che giocare nella Juventus, scherza il giovane. «Per me è molto importante che i compagni mi elogino, mi motiva sapere che grandi campioni credono in me ed è uno stimolo a fare ancora meglio» chiude Pjaca a La Gazzetta dello Sport.