Keita-Biglia pace fatta: «Il Capitano mi ha lasciato tirare il rigore»

© foto www.imagephotoagency.it

Keita Balde è stato, senza ombra di dubbio, l’hombre del partido nel 6-2 con cui la sua Lazio ha regolato il Palermo

Il pomeriggio di Serie A è stato contraddistinto dalla goleada inflitta dalla Lazio di Simone Inzaghi al praticamente retrocesso Palermo. Soltanto l’orgoglio di Andrea Rispoli, autore di una doppietta, ha, infatti, evitato un 6-0 tennistico più che calcistico. Keita ne ha parlato, nel post partita, ai microfoni di Premium Sport: «Questa è la mia prima tripletta in carriera: sarà un bel ricordo. Ma soprattutto è stata una bella vittoria, siamo entrati in campo cattivi e concentrati, d’altronde meritavamo i 3 punti già nella scorsa sfida a Marassi. Episodio del rigore? Biglia mi ha guardato in faccia, leggendo nei miei occhi la voglia di tirare il penalty. L’ha capito ed è stato generoso. La fortuna è stata dalla nostra parte e siamo riusciti a condurre in porto questa vittoria. Guardiamo soltanto a noi stessi, proseguiamo per la nostra strada e ora non possiamo che essere contenti per questi 3 punti conquistati. Con mister Inzaghi parlo delle questioni di campo, di tattica, non di ciò che accade al di fuori del rettangolo di gioco». Sorride la Lazio, vittoria e quiete nello spogliatoio sono il viatico giusto per affrontare la corsa alle Coppe europee.