Lecce, Giacomazzi: “Squadra all’altezza”

© foto www.imagephotoagency.it

“Il bilancio di questa fase di ritiri precampionato è sicuramente positivo per come si è lavorato. E’ stato un mese in crescendo a livello di gioco, di conoscenza dell’allenatore e dei nuovi compagni. Da un punto di vista atletico si è lavorato tantissimo e bene. Come ha avuto modo di sottolineare mister Di Francesco è molto importante la disponibilità  del gruppo, un aspetto che, comunque, ci caratterizza già  da diversi anni a livello di gruppo. La decisione della famiglia Semeraro di vendere? La prima settimana pensavamo alla situazione societaria, che poteva dare una sensazione di insicurezza. Una volta iniziati gli allenamenti, invece, tutti i nostri pensieri sono stati concentrati esclusivamente sul campo. Devo dire, comunque, che la situazione è serena ed è anche il frutto del lavoro di Cipollini e Osti, che si stanno muovendo bene. L’intenzione è quella di costruire una squadra all’altezza e questo si sta vedendo. La lotta per la salvezza? Con la retrocessione della Sampdoria, una squadra comunque non abituata a lottare per certi traguardi, ci saranno un paio di squadre in più immischiate nella lotta. Ci saranno le neopromosse oltre a quelle che hanno lottato lo scorso campionato per la salvezza. Di certo più saranno le compagini impegnate, meglio sarà  per noi. il mio obiettivo personale per questa nuova annata è quello di essere presente e fare bene. Voglio dare una mano ai compagni e all’allenatore. Il mio desiderio è quello di scendere in campo non perchè sono il capitano o tra i più anziani, ma perchè lo merito. Chi mi ha sorpreso dei nuovi? Obodo lo conoscevo già , Strasser non si è allenato molto con noi a causa dell’infortunio. Cuadrado mi ha colpito per la sua velocità  e per la sua capacità  di ricoprire più ruoli. E’ un giocatore offensivo, molto aggressivo che sa muoversi anche a centrocampo.”

Fonte | Uslecce.it