Lecce, Liverani: «Klopp il migliore, ma ho un debole per Guardiola»

Lecce Liverani Napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico del Lecce Fabio Liverani è intervenuto ai microfoni del Corriere della Sera per analizzare il momento della compagine giallorossa

Fabio Liverani e il Lecce, un connubio interessante in questa serie A. Ecco le parole del tecnico rilasciate ai microfoni de Il Corriere della Sera: «Gli ingredienti sono due: armonia e voglia di migliorarsi. L’armonia te la dà una società che crede nelle tue idee. La voglia di migliorare te la trasferisce lo studio, la ricerca dei dettagli, l’analisi accurata, in particolare dopo un risultato negativo».

LAPADULA E SAPONARA – «Sono giocatori di qualità. Dovevano annusare la possibilità di tornare a buoni livelli. Sono stato schietto con loro».

KLOPP E GUARDIOLA – «Per i fenomenali progressi del Liverpool, direi Klopp. Ma confesso il mio debole per Guardiola».

FUTURO – «A Lecce non manca niente. Ma sarei ipocrita se non dicessi che mi piacerebbe toccare i massimi livelli. Ho avuto la fortuna di crescere a pane e pallone. Non ho mai litigato con un presidente per 10 mila euro in più o in meno di ingaggio. Ciò che conta è non snaturarsi e apprezzare quel che si ha. Come il Lecce, senza tuttavia mai sentirsi arrivati».