Connettiti con noi

Napoli News

De Laurentiis junior ci crede: «Bari-Napoli in Serie A entro il 2022»

Pubblicato

su

luigi de laurentiis

Bari: Luigi De Laurentiis, figlio di Aurelio, illustra l’ambizioso progetto pugliese e guarda alla possibile sfida contro il Napoli in Serie A da qui a pochi anni, regole permettendo

La scommessa di questa estate di Aurelio De Laurentiis è stata il Bari: l’acquisto della società pugliese, fallita dopo anni di gestioni precarie e ripartita dalla Serie D, da parte del numero uno del Napoli ha rilanciato l’entusiasmo della piazza. Le cose, finora, non sembrano andare male: i Galletti dominano il proprio girone dopo cinque giornate con 13 punti sin qui conquistati. Alla guida della nuova società però, come già annunciato mesi fa da De Laurentiis senior, c’è suo figlio Luigi, che ha raccontato oggi al Corriere dello Sport la propria vita da presidente: «Da martedì a venerdì sera sono un cittadino pugliese. Poi torno a Roma, dove ho famiglia e altri interessi, e rientro a Bari soltanto se giochiamo in casa. Ne ho saltata soltanto una al San Nicola. Fin qui nessuna trasferta, ma mi tratto bene con DAZN, sono aggiornato e informato. Rigorosamente in full HD».

Al momento le regole federali impediscono a due società con la medesima proprietà di giocare nella stessa serie, De Laurentiis junior lo sa, ma sogna in grande ugualmente: «Regole a parte, sarei poco sincero se dicessi che non ci penso – le parole del numero uno barese – . Una scadenza? 2022 o 2023, tanto per stare al gioco. Non mi chieda altro perché, ripetiamolo, si tratta davvero di un gioco. Però, certe volte con la fantasia vai oltre e sogni a occhi aperti». Del resto, come spiegato dallo stesso De Laurentiis, il progetto è serio e si articola sull’amore di una piazza quasi sterminata pronta a scommettere sulla propria squadra del cuore. I presupposti per una super-sfida Napoli-Bari ci sono tutti.