Medel: «Rinnovo con l’Inter e convinco Sanchez»

medel inter
© foto www.imagephotoagency.it

L’Inter crede nella rimonta Champions League e Gary Medel ne è uno dei leader: le ultimissime e le dichiarazioni del ‘Pitbull’ a pochi giorni dalla sfida con la Roma

Gary Medel sa che ci vorrà concentrazione per marcare uno come Edin Dzeko nella sfida dell’Inter con la Roma, però non si perde d’animo perché viole giocare da guerriero, come ha fatto finora. Si scontrerà con Radja Nainggolan, un giocatore simile per temperamento e che il cileno elogia. Il ‘Pitbull’ si sofferma anche sulla scarsa vena di Mauro Icardi, la punta però potrebbe tornare decisiva con la Roma perché, nell’ottica dell’ex Cardiff, i top player si esaltano nelle sfide importanti. «La Roma gioca molto sugli esterni, lì potremmo avere difficoltà. Hanno giocato in coppa ma la stanchezza non sarà un fattore» continua Medel, secondo cui l’assenza di Miranda peserà ma non troppo, vista la profondità della panchina dell’Inter. Sarà un match molto importante per i nerazzurri, soprattutto perché è l’ultimo treno per poi andare in Champions League: «Vincendo, la classifica si farebbe interessante. Sarebbe utile anche per il morale. Napoli e Roma corrono forte ma con Pioli noi lavoriamo bene e i risultati sono lo specchio del lavoro in settimana. Per quanto riguarda la Champions sono fiducioso, i giochi per il terzo e il quarto posto non sono chiusi». Dal sudamericano poi piovono elogi per il modo con cui Pioli riesce a caricare il gruppo, in seguito si sofferma sul suo ruolo dicendo che non c’è differenza tra il difensore e il centrocampista, è abituato da anni a giocare in entrambe le posizioni. In conclusione a Il Corriere dello Sport Medel parla del suo futuro: «Sognavo di venire all’Inter e vincere qui, ora ci sono e voglio restare. Rinnovo? Semplice, io voglio rimanere e l’Inter mi vuole. Magari convincerò anche Sanchez, sarebbe bello se dicesse di sì a un gran progetto come il nostro».