Mirabelli deluso: «Milan, sconfitta che brucia». Sul mercato…

calciomercato milan
© foto www.imagephotoagency.it

Milan sconfitto a sorpresa nella sfida casalinga contro l’Empoli, il direttore sportivo Massimiliano Mirabelli ha parlato del ko nel post-gara ai microfoni di Milan TV

Milan-Empoli è terminata 1-2, tarda ad arrivare la prima vittoria per la nuova dirigenza cinese dopo il pareggio nel derby di otto giorni fa. Sconsolato ma con pensieri positivi in prospettiva il diesse Massimiliano Mirabelli, che ha parlato così nel post-gara ai microfoni di Milan TV: «Quella di oggi è una sconfitta che brucia, complimenti all’Empoli per l’ottima gara. Mancano cinque gare, dobbiamo pensare a vincerle tutte: oggi la squadra ha dato tutto, bisogna regalare meno tempo agli avversari la prossima volta. Abbiamo avuto una reazione eccellente negli ultimi 20’, ma è complicato partire da un risultato di 0-2. Contro Inter e Juventus prepari la gara dal primo secondo in un certo modo, queste sono gare più complicate. Servirà da insegnamento: il Milan dovrà fare punti anche contro le squadre piccole, contro queste squadre si perdono i veri punti. Vicinanza alla squadra? Lo farò di certo se servirà. Ciò che è accaduto oggi deve farci riflettere, son convinto che la prossima gara scenderemo in campo dando il massimo. Quella del Milan è una delle rose più giovani del campionato, ha giocatori importanti. Mercato? Abbiamo ottimi elementi in attacco, non dobbiamo pensare a questo oggi. I nostri calciatori li consideriamo i più forti di tutti. Non vogliamo stravolgere la rosa, se sarà possibile migliorarla lo faremo molto volentieri».