Kalinic in crisi nera, futuro incerto: il Milan valuta l’addio

kalinic milan-cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Può dire addio al Milan Kalinic in estate: da Milanello arrivano solo brutte notizie per l’attaccante croato, lasciato a casa da Gattuso per scarso impegno

Il Milan deve fare i conti con il caso Nikola Kalinic. Il centravanti non è stato inserito nella lista dei convocati per Milan-Chievo e, anche se non è arrivata una spiegazione ufficiale, si sa cosa quale è il motivo. Sicuro di non essere tra i titolari, l’ex viola ha giocato a basso ritmo la partitella in allenamento (lo hanno rilevato anche i Gps utilizzati dallo staff del Milan) e Gennaro Gattuso non l’ha presa bene. Niente Chievo per Kalinic e quella sembra solo la punta dell’iceberg, in realtà potrebbe esserci altro. Il Milan starebbe pensando anche a un addio per l’attaccante, una soluzione di certo non facile visto che è arrivato la scorsa estate e c’è il rischio di una grande minusvalenza per lui. Arrivano le prime voci sulla cessione.

Ciao Milan, Kalinic può partire: le ultime di mercato

Il futuro è incerto, anche perché Kalinic ha trenta anni e non lo si può di certo aspettare come accade per un giovane alla André Silva. Il suo rapporto col Milan è iniziato male e può finire peggio. Ha segnato all’esordio a San Siro, ma poi si è visto poco o nulla, dato che le reti stagionali sono solo quattro. Emblematica per la sua stagione è stata la prova in Milan-Torino. Sostituito sullo zero a zero, Kalinic è stato subissato di fischi da tutto San Siro e ha risposto con un applauso ironico, ancora indigesto per i fan del Milan. Chi può comprare Kalinic? L’impressione è che solo i mercati asiatici possano permettersi una spesa importante per un giocatore così, la Cina in primis. Ancora non sono arrivate offerte al Milan, ma la sensazione è che l’avventura di Kalinic in rossonero possa interrompersi.