Connettiti con noi

Milan News

Milan, Montella fa lo psicologo: una mossa del tecnico ha “salvato” Cutrone

Pubblicato

su

cutrone

L’ingresso in campo nella partita contro l’Udinese ha salvato il morale di Cutrone, che rischiava di perdersi dopo il tracollo di Roma. Montella fa lo psicologo per salvaguardare il giovane attaccante del Milan

La sconfitta tremenda contro la Lazio di dieci giorni fa, oltre ad aver provocato critiche infinite (severe, ma giuste), avrebbe potuto causare altri gravi danni al Milan. Guai che, in maniera molto sapiente, Vincenzo Montella è riuscito a contenere, cercando di distribuire nella maniera migliore possibile le energie fra la partita di Europa League contro l’Austria Vienna e quella di campionato contro l’Udinese. Missione compiuta, con i rossoneri capaci di vincere entrambe le partite con pieno merito, anche se la brillantezza nel gioco è ancora molto, ma molto lontana. Montella è stato anche in grado, negli ultimi giorni, di salvaguardare con grande intelligenza Patrick Cutrone, che fino alla sfida contro la Lazio era stato il vero protagonista dell’avvio di stagione del Milan.

Montella, lo psicologo che salva Cutrone

Contro i biancocelesti nemmeno il giovanissimo attaccante classe ’98 era riuscito a salvarsi. Pochissimi palloni toccati nel disastro del Milan e una prova molto opaca, nella quale non è mai riuscito a dare qualche segno di vita. E Montella ha così potuto testare senza problemi Kalinic e André Silva nelle due gare successive, non correndo il rischio di far affaticare Cutrone. Che, però, come ogni giovane che scalpita in cerca di spazio, naturalmente avrebbe voluto scendere in campo. E ci è riuscito, seppur per venticinque minuti: l’ingresso in campo a San Siro al posto di Suso è stata una mossa azzeccata da parte di Montella, che ha preferito far entrare lui e non André Silva per evitare di perderlo per strada, per farlo sentire apprezzato e determinante.

La prestazione contro la Lazio avrebbe potuto far scomparire quasi definitivamente l’alone di entusiasmo intorno a Cutrone. Proprio per questo il tecnico campano gli ha dimostrato, contro l’Udinese, di avere stima infinita e considerazione nei sui confronti. E il ragazzo ha risposto alla grande, offrendo uno spezzone di gara di alto livello. Finora la gestione di Cutrone, affidata al raziocinio di Montella, è stata impeccabile. Anche se domani contro la Spal giocherà André Silva, altro attaccante finora gestito in maniera perfetta. Ma pazienza: Cutrone, in quello scampolo di partita contro l’Udinese, ha capito di essere da Milan.

Advertisement

News

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.