Nani-Lazio, verso l’addio consensuale a fine stagione

nani lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Nani non si è imposto nella sua stagione con la Lazio: la separazione tra il portoghese e il club biancoceleste a fine stagione appare probabile

NaniLazio, due strade sulla via della separazione. Come scrive il Corriere dello Sport, il giocatore portioghese se ne vuole andare e il club biancoceleste non intende acquistarlo a titolo definitivo dal Valencia. Come si dice, separazione consensuale in prospettiva. Un risvolto che non sorprende dopo una stagione fallimentare; un acquisto, il suo, spiegabile per colmare il vuoto lasciato dalla cessione di un giocatore come Keita e per accontentare le richieste di Inzaghi, desideroso di avere un attaccante in più. I risultati, però, non sono arrivati: in 44 partite, l’allenatore non ha mai provato una sola volta il 4-3-3 prospettato per il portoghese. Che, dal canto suo, sta firmando una stagione con bagliori di classe dentro lunghissime pause.

C’è stato solo un momento, a fine gennaio, in cui Nani sembrava essersi acceso davvero: alla prima volta da titolare in campionato, contro l’Udinese, in una gara firmata col gol e una bella prestazione. Poi, di nuovo nell’anonimato. In questo, l’ttaccante portoghese ha dimostrato una professionalità super: mai un lamento nonostante i pochi minuti giocati (560 totali tra campionato e coppe con 3 gol e due assist). A fine stagione, quando con ogni probabilità saluterà la Capitale, se ne andrà sapendo di essere arrivato nel posto sbagliato. Magari consolandosi con la partecipazione ai Mondiali col suo Portogallo, di cui fino all’estate scorsa è stato vice-capitano.