Napoli, Hamsik non si nasconde: « Puntiamo allo scudetto, sarebbe un sogno»

hamsik napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Il capitano del Napoli, Marek Hamsik, si racconta dopo la nomina di miglior giocatore slovacco, non nascondendo sogni e ambizioni

Marek Hamisk è stato nominato miglior calciatore della Slovacchia per la quinta volta, e a margine della premiazione, si è raccontato al portale slovacco sport.aktuality.sk, affrontando molti temi interessanti. Prima di tutto l’agguerrita concorrenza che ha dovuto superare quest’anno per aggiudicarsi il premio, coma ha ammesso lo stesso giocatore: «Sono contento di essere riuscito a difendere il mio titolo, ma devo dire che i giovani Milan Skriniar e Stano Lobotka hanno avuto ottime stagioni. Vedremo cosa succederà nella prossima stagione ».

Inevitabile parlare poi anche del Napoli, club cui Hamsik riserva parole al miele ogni volta che ne ha l’occasione: « Sono nel club da undici anni, e nel calcio di oggi non è naturale per un giocatore durare così a lungo». Poi un ricordo anche al record di Maradona, superato di recente: « Battere il record di Maradona è stato un momento bellissimo. Non voglio fermarmi però, ho altri record da battere». Infine anche un commento sulla lotta scudetto tra il suo Napoli e la Juventus: «Ci puntiamo, sarebbe il compimento di uno dei miei sogni. Alla fine del campionato ci sono ancora molte partite e tutto può accadere. Ci saranno partite in cui la Juventus può perdere punti. Scontri con Roma e Inter. Certo, anche le nostre gare ci diranno molto». Un Hamsik dunque molto motivato e determinato a lottare fino all’ultimo, per un obiettivo che ormai non si può più nascondere: diventare Campioni d’Italia.