Obbadi: «Sento spesso Falcao, ma…»

© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista ha parlato anche di Benatia: «Voleva andar via»

HELLAS VERONA OBBADI – Approdato all’Hellas Verona dopo l’esperienza al Monaco, Mounir Obbadi ha parlato delle voci riguardanti il possibile arrivo in Italia di Radamel Falcao, accostato a Juventus e Milan in questi giorni: «Non so se Falcao verrà in Italia. Siamo amici e ci sentiamo spesso, non mi ha detto se verrà, ma ho capito che tante big lo corteggiano. È abbastanza grande per prendere le decisioni. Finora dell’Italia non mi ha chiesto nulla, ma ha cominciato bene al Monaco con 2 gol in 3 partite», ha dichiarato il centrocampista marocchino, connazionale di Mehdi Benatia: «Parlo spesso con Benatia e ho capito che voleva e poteva andar via».

RANIERI – Obbadi, che vuole giocare il maggior numero di partite possibili e sogna un posto nella Coppa d’Africa, ha preso le difese di Claudio Ranieri, esonerato dal Monaco nella scorsa stagione: «Gli devo tutto. È un grande allenatore ma soprattutto un grande uomo, e non riesco a capire perché al Monaco lo abbiano lasciato partire. Mi ha dato fiducia prendendomi in B francese, mi ha voluto dopo avermi visto contro di lui. Mi ha dato l’opportunità di giocare in un club che col Psg è il più importante della Ligue 1».

L’ITALIA – E, infine, il centrocampista ha parlato dell’approdo in Italia e della scelta di lasciare il Monaco: «Non conosco ancora la A, me ne hanno parlato i miei amici Benatia, El Kaddouri, Kharja e Menez. Ho già capito che è un torneo in cui si cura molto la tattica, lo vedo dagli allenamenti. L’entusiasmo della città poi è incredibile. In Francia c’è solo per 3-4 squadre. Avevo voglia di cambiare e fare qualcosa di nuovo».