Palermo, Baccaglini pronto alle dimissioni: può tornare Zamparini!

baccaglini palermo
© foto Palermo Calcio

Scaduto anche l’ultimatum per la definitiva acquisizione del Palermo: Baccaglini e Zamparini verso un probabile dietrofront

Divorzio in meno di sei mesi, quello in vista tra Paul Baccaglini ed il Palermo. Il closing per il definitivo passaggio di proprietà tra Zamparini e l’ex “iena” non s’ha da fare. Le trattative vivono al momento una fase di profondo stallo dopo che nella giornata di ieri è definitivamente scaduto l’ultimatum dell’imprenditore friulano per la liberazione integrale delle azioni. In caso di definitivo naufragio della trattativa, l’ex patron del Venezia potrebbe ricorrere al piano B: ossia cercare sul mercato nuovi acquirenti che diano il placet per guidare la società nel periodo di transizione verso una nuova proprietà.

Quando c’è in ballo Zamparini però non è mai detta l’ultima parola: mentre nel frattempo monta la rabbia della tifoseria rosanero per come si sta sviluppando la trattativa, voci interne al club parlano di un Baccaglini convinto e deciso nel voler trovare comunque un accordo per riuscire ad acquisire definitivamente la proprietà del Palermo nel più breve tempo possibile.