Paredes snobba la Vecchia Signora: «Ho rifiutato due volte la Juve»

paredes roma
© foto www.imagephotoagency.it

Leandro Paredes, duttile centrocampista in forza alla Roma, racconta di come non si sia fatto ammaliare dalla Vecchia Signora in bianconero

Gli inizi di carriera con la maglia del Boca Juniors, il trasferimento a Roma, sponda giallorossa, con le stimmate del predestinato e il periodo di apprendistato ad Empoli. Leandro Paredes, adesso, è un calciatore diverso, nuovo, più completo. Nasce trequartista alla vecchia maniera, poi Giampaolo gli cambia la carriera, schierandolo come regista in un centrocampo a tre. Ruolo che, attualmente, ricopre nella Roma di Spalletti. Talento, tecnica e prospettiva che hanno finito per attirare l’attenzione della Juventus. Stavolta, però, non c’è stato nessun “caso Pjanic“, anzi, le cose sono andate totalmente in senso opposto. Come racconta il calciatore ai taccuini di Goal.com: «Sono in crescita, voglio continuare con la Roma visto che qui sto benissimo. C’è stata la possibilità di trasferirmi altrove ma io non ho voluto andar via: avrei potuto essere un calciatore della Juventus sia a gennaio che nel corso dello scorso mercato estivo. Avevo intenzione di restare e giocarmi le mie carte qui. Sono riuscito nel mio intento e ne sono davvero felice». Parole, e scelte, che lo faranno entrare ancor di più nei cuori dei tifosi giallorossi.