Platini attacca: «C’è stato un complotto per impedirmi di essere il presidente Fifa»

platini juventus
© foto MP

Michel Platini attacca i motivi della sua squalifica: per il francese c’è stato un complotto per impedirgli di diventare il presidente della Fifa

Michel Platini attacca in rifierimento alla squalifica per 4 anni che sta scontando per una consulenza di due milioni, ricevuti dall’allora presidente Fifa Joseph Blatter nel 2011, e risalente al periodo tra il 1998 e il 2002. Platini, intervistato dal magazine Marianne, ha dichiarato: «E’ stato tutto un complotto per non farmi diventare presidente della Fifa, chi sono questi clown che per 4 anni mi hanno impedito di lavorare nel mondo del calcio?» le dure parole dell’ex calciatore juventino che nello scorso gennaio ha presentato un nuovo ricorso alla Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo.

L’ex presidente dell’Uefa ha poi aggiunto: «Se oggi mi chiedessero di tornare nel calcio farei il presentatore tv, avrei più potere del presidente Uefa. Sono le tv che oggi decidono quando si giocano le partite, adesso le arbitrano anche». Velato il riferimento al sistema di ausilio arbitrale del Var.