Roma, rivoluzione tra i pali: Diego Alves come vice Alisson

diego alves brasile
© foto Wikimedia Commons

Dopo aver detto addio a Szczesny e aver promosso Alisson titolare, la Roma starebbe pensando a Diego Alves come dodicesimo

La Roma di Di Francesco e Monchi è un cantiere a cielo aperto, un roster in evoluzione che vedrà il suo volto ridisegnato dal mercato. Ogni buona squadra deve poter contare su una valida “colonna vertebrale”, il direttore sportivo giallorosso lo sa e sta disegnando la sua creatura dalla porta in poi. Szczesny è tornato a Londra, sponda Arsenal, club che ne detiene il cartellino mentre Alisson avrà la sua chance da titolare. Resta, dunque, da coprire il vuoto nel ruolo di vice. L’edizione odierna de Il Messaggero ha rivelato il nome su cui starebbe lavorando la dirigenza giallorossa: Diego Alves, portiere del Valencia. La Juventus, vicina a cedere Neto proprio al club spagnolo, darebbe così un’involontaria accelerata alla questione portieri in casa Roma. Trattativa che, quindi, si potrebbe concludere positivamente, nonostante le dichiarazioni di smentita del diretto interessato a Globoesporte: «Nel corso della festa per il mio compleanno mi hanno iniziato a chiedere se fossi stato venduto, ma io non capivo. Per ora non ho avuto contatti con la Roma». L’arrivo di Diego Alves, inoltre, sbloccherebbe Skorupski in uscita, voglioso di vivere una nuova stagione da protagonista.