Connettiti con noi

Hanno Detto

Sampdoria, Depaoli elogia D’Aversa: «Mi intriga, sta proponendo un nuovo gioco»

Pubblicato

su

Depaoli

L’esterno della Sampdoria Fabio Depaoli ha parlato del primo periodo trascorso sotto la guida di Roberto D’Aversa

Fabio Depaoli fa il punto sul suo futuro e sulla Sampdoria passata sotto la guida di Roberto D’Aversa: le parole del terzino blucerchiato a Il Secolo XIX.

LEGGI L’INTERVISTA COMPLETA SU SAMP NEWS 24

RITIRO – «Diverso dai soliti. La sera ci siamo ritrovati a sfidarci a carte o a ping pong. È stato bello. Non succedeva da un po’».

D’AVERSA – «Sono felice in questa Sampdoria. Mi sono trovato subito bene sia con la squadra che con D’Aversa. Il mister ci sta proponendo un nuovo modo di costruire le azioni dal basso, che non avevo mai fatto in carriera. Mi intriga».

APPRENDIMENTO – «Dobbiamo ancora migliorare sotto diversi aspetti, finora poi abbiamo affrontato in amichevole solo avversarie di categoria inferiore. D’Aversa in campo si sente eccome, ci rimprovera quando vede che non applichiamo bene le sue idee, specie se non chiediamo prima spiegazioni… per come sono fatto io, un metodo che funziona».

VANTAGGI E SVANTAGGI – «Un aspetto che mi piace molto è che noi terzini tocchiamo molto di più la palla. Per me che non so sia un bene o un male… È una cosa nuova. Ci stiamo mettendo impegno per impararla. Il mister poi ci chiede di far girare il pallone in mezzo, di entrare dentro con movimenti sincronizzati. Il rischio… se perdiamo delle palle “brutte”, in una posizione delicata, siamo un po’ esposti e dovremo abituarci. Però ripeto, finora ci siamo concentrati di più sulla fase di possesso».