Sampdoria, Puggioni: «Che bello essere qui»

© foto www.imagephotoagency.it

Il portiere sul rifiuto al Genoa: «Un uomo spende a senso le sue parole»

«Ho pensato tanto a questo momento, ho lasciato la Samp che ero poco più di un ragazzo e tornarci adesso con un po’ più di esperienza è una cosa bellissima. Credo di potermela godere molto di più, essendo stato lontano adesso so cosa vuol dire avere la fortuna di essere alla Sampdoria». Christian Puggioni, intervistato dai microfoni di Samp Tv, si è presentato ai suoi nuovi tifosi: lui, tifosissimo del Doria, torna a vestire la maglia blucerchiata.

DEDIZIONE E LAVORO – «Dietro c’è tanto lavoro e dedizione, – riporta Sampnews24.com  mi metto completamente in discussione, sono a disposizione della squadra e del mister, perché se la squadra e i compagni fanno bene sarò il primo ad esultare, su tutta la linea. Palombo? Ci sentiamo da anni, abbiamo passioni in comune, conosco già tanti compagni come Barreto con cui ho giocato. Poi i medici, lo staff, tutta gente nell’ambiente da anni, sono loro che contano perché ci tengono quanto i tifosi. Dal mio arrivo ho ricevuto tanti messaggi ma non ho ancora risposto a nessuno, volevo gustarmi questo momento. Il mio rifiuto al Genoa? Credo che i tifosi abbiano apprezzato ma per me al di là del gesto son state le conseguenze: ho perso tutto quello che avevo conquistato negli anni ma quando un uomo spende delle parole deve spenderle a senso, se no valgono veramente poco».