Connettiti con noi

Calciomercato

Sarri-Chelsea: la sblocca Abramovich! Spunta la data dell’annuncio

Francesca Flavio

Pubblicato

su

sarri napoli

Sarri-Chelsea, adesso è fatta: ecco i dettagli

Il pronto intervento di Abramovich ha sbloccato l’impasse della trattativa per portare Maurizio Sarri a Londra. Stando a quanto fa sapere Il Corriere dello Sport, l’annuncio ufficiale dovrebbe arrivare già nella giornata odierna.

Il passaggio di Maurizio Sarri al Chelsea è una delle telenovele di questo mercato, con Aurelio De Laurentiis che non sta, di certo, facilitando le contrattazioni – 9 luglio

Roman Abramovic, patron del Chelsea, con una telefonata ha sbloccato l’affare Maurizio Sarri. Il tecnico lascerà il Napoli e firmerà con i Blues nel giro di poche ore. La trattativa è stato sbloccata grazie all’intervento del numero uno del Chelsea che ha risolto i problemi con De Laurentiis. Il Chelsea dovrebbe acquistare Jorginho per 60 milioni, 5 milioni in più rispetto all’accordo con il City, sbloccando così la questione Sarri.

Sarri-Chelsea, adesso De Laurentiis chiede 20 milioni! – 8 luglio

Il rapporto tra Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri si è incrinato a tal punto da poter incidere anche sul futuro del tecnico toscano. Oltre alle tante dichiarazioni pubbliche del Presidente del Napoli in merito al suo ex allenatore, la situazione sembra altrettanto “nervosa” sul tavolo del calciomercato. E’ terminato il periodo in cui poter esercitare la clausola rescissoria da 8 milioni di euro, ma ADL continua a spingere per ottenere un importante introito economico e liberarlo.

Quella di Sarri sembra a tutti gli effetti una prigione dorata, in attesa che Roman Abramovich metta mano al portafoglio e lo porti a Londra. Al momento, però, De Laurentiis pretenderebbe ben 20 milioni per il “cartellino” di Maurizio Sarri, una cifra spropositata da sommare anche a quella che servirà per liberarsi del contratto di Antonio Conte, attuale manager dei blues. Il Chelsea potrebbe ingraziarsi De Laurentiis cedendo al Napoli uno tra David Luiz o Cesc Fabregas. Il Presidente occupa una posizione di forza e, comunque vada, guadagnerà lui. Mentre gli inglesi si allenano con un “tecnico fantasma“. Questione di rapporti…

Advertisement