Defrel: «Razzismo? A volte mi fanno il verso della scimmia»

defrel sassuolo
© foto www.imagephotoagency.it

Protagonista sul campo ma anche sul mercato, l’attaccante del Sassuolo Gregoire Defrel denuncia alcuni episodi di razzismo: ecco le sue dichiarazioni a La Repubblica

Obiettivo di mercato della Roma, Gregoire Defrel è tornato protagonista con il Sassuolo: una sua doppietta ha permesso ai neroverdi di sconfiggere domenica l’Udinese, ma l’attaccante francese si è reso protagonista, sempre in positivo, nelle ultime ore per un altro motivo. Intervistato da La Repubblica, ha denunciato alcuni episodi di razzismo che gli sono capitati: «Nessun episodio sul campo. I tifosi avversari ogni tanto mi fanno il verso della scimmia. Ma io non ci bado, non meritano la minima attenzione». Tralasciando lo spregevole discorso legato al razzismo, l’ex Cesena ha anche parlato di calcio giocato: «Chiellini è il difensore più duro che ho affrontato, molto tosto. Il mio idolo? Trezeguet, anche se aveva un ruolo diverso dal mio, io sono una seconda punta».