Connettiti con noi

Hanno Detto

Sassuolo, Nosotti: «Idee chiare, ma a Dionisi serve del tempo»

Pubblicato

su

Sassuolo
Ascolta la versione audio dell'articolo

Marco Nosotti, nella sua intervista esclusiva ai microfoni di Calcionews24, ha analizzato l’inizio di stagione del Sassuolo

Ai microfoni di Calcionews24, il giornalista Marco Nosotti ha parlato del momento del Sassuolo.

DICHIARAZIONI – «Il dato freddo dice che forse mi aspettavo qualcosa di più ma bisogna andare a vedere il cammino. Questa è una squadra nuova che ha perso giocatori importanti, ha perso la possibilità di avere una disponibilità diverse nelle scelte di Dionisi perché mancano i centimetri di Obiang. Questo Sassuolo mi piace perché ha idee chiare, idee di calcio. Ha fatto scelte legate al mercato perché se ti chiedono Locatelli lo devi dare. Caputo in questo momento è più forte di Scamacca e Raspadori che senz’altro sono il futuro del Sassuolo, del bilancio neroverde e del calcio italiano. Come diceva Mancini, non c’è uno con le caratteristiche di Raspadori in Italia. I due potrebbero giocare insieme, stanno giocando insieme senza perdere troppo. E’ un percorso di crescita necessario in una situazione nuova. Il Sassuolo è arrivato due volte ottavo, era un’altra cosa. Bisogna capire cosa vogliamo ottenere di qua perché questo allenatore ha numeri, credibilità, autorevolezza, deve entrare in questa squadra. Con l’Inter poteva essere una cosa, se ha sbagliato ha sbagliato solo col Torino. Ho parlato con alcuni osservatori, avversari del Sassuolo, che andavano a vedere la squadra e con la Roma mi dicevano che avrebbe meritato la vittoria. Il calcio non è una scienza esatta. Ho fiducia nel cammino di questa squadra che sta costruendo con situazioni differenti».

LEGGI L’INTERVISTA COMPLETA SU CALCIONEWS24.COM