Semplici pensa alla Juve: «Servirà la partita perfetta. Chi toglierei ad Allegri? Dybala»

semplici,spal
© foto www.imagephotoagency.it

Leonardo Semplici, tecnico della neopromossa Spal, ha detto la sua sulla prossima sfida di campionato contro la capolista Juventus

La Spal di Semplici è alla ricerca di punti salvezza e, nel prossimo turno, sarà chiamata ad affrontare un impegno quasi proibitivo contro la Juventus. L’allenatore ne ha parlato così in sala stampa: «La partita sarà difficilissima: la Juventus non ha punti deboli. L’atteggiamento dei ragazzi dovrà limitare le loro qualità: abbiamo tutto da perdere e servirà la partita perfetta. La squadra è cresciuta e maturata: ha un atteggiamento diverso. Dobbiamo continuare a migliorarlo anche con avversari tanto importanti».

Quindi il focus si sposta su altre tematiche chiave della partitissima contro la Juventus, come il calciatore bianconero che mister Leonardo Semplici teme di più: «Chi toglierei ad Allegri? Ha una rosa con così tanti campioni che non sarebbe un problema, però dico l’argentino Paulo Dybala perchè, nelle ultime partite, è stato decisivo, risolvendo parecchie sfide». Per poi parlare del modo in cui la sua Spal dovrà affrontare i 90 minuti: «Ho chiesto di fare la gara: se vogliamo crescere sotto questo aspetto, dobbiamo provarci ma sempre con grande rispetto e sfrontatezza. Solo così, in futuro, riusciremo ad impostare un certo tipo di partite».