Simeone è della Fiorentina, è ufficiale. «Ho scelto io Firenze, sono felice»

simeone
© foto www.imagephotoagency.it

Giovanni Simeone saluta Genova: il giocatore si sta dirigendo verso Firenze, dove a breve sosterrà le visite mediche per la Fiorentina, sua nuova squadra – 17 agosto, ore 11.10

La Fiorentina, che saluterà Kalinic, vicino al Milan, ha il suo nuovo centravanti. E’ ufficiale l’arrivo di Giovanni Simeone dal Genoa. Questo il comunicato: «ACF Fiorentina comunica aver acquisito, a titolo definitivo, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Giovanni Pablo Simeone dal Genoa CFC. Simeone, nato a Buenos Aires il 5 Luglio 1995, in carriera ha indossato le maglie di River Plate e Banfield e nell’ultima stagione, con la maglia dei liguri, ha disputato 36 partite realizzando 13 gol. In carriera ha vinto un campionato argentino, una Copa Libertadores, Una Copa Sudamericana, e una Recopa Sudamericana. Il nuovo attaccante viola vanta inoltre 12 presenze e 10 gol con la Nazionale Under 20 del suo paese. Il calciatore ha firmato un contratto che lo legherà alla Fiorentina fino al 2022. Simeone raccoglie l’eredità dei grandi bomber sudamericani, da Batistuta all’ ”Artillero” Petrone, da Edmundo a Montuori, campioni che hanno calcato il prato del Franchi e che hanno contribuito a rendere la maglia viola famosa in tutto il mondo». Queste le prime parole dell’attaccante da giocatore viola: «Voglio dare tutto per questa maglia. Sono a disposizione dell’allenatore sono felice per questa scelta. Sono molto contento, anche Corvino lo era. Ho scelto io Firenze e sono molto contento».

Simeone verso Firenze: a breve le visite mediche con la Fiorentina – 16 agosto, ore 19.55

Giovanni Simeone può ormai considerarsi un nuovo giocatore della Fiorentina. Il calciatore ha salutato tutti a Genova ed è partito alla volta di Firenze, dove a breve svolgerà le visite mediche per il club viola. Il Cholito andrà a sostituire Nikola Kalinic, passato al Milan dell’ex Vincenzo Montella. Un ottimo rinforzo, dunque, per Stefano Pioli che avrà a disposizione un giovane attaccante, in grado di mettere a segno 14 reti al suo primo anno in Italia.