Connettiti con noi

Hanno Detto

Udinese, Pablo Marì: «Qui sto bene. Serie A campionato giusto per me»

Pubblicato

su

Pablo Marì

Il difensore dell’Udinese Pablo Marì ha parlato dei suoi primi mesi in bianconero e in Serie A

Pablo Marì, difensore dell’Udinese arrivato a gennaio dall’Arsenal, in una intervista a La Gazzetta dello Sport ha parlato dei suoi primi mesi in bianconero e in Serie A.

SERIE A – «È il campionato adatto a me. Molto tattico. Cerco di portare l’attaccante verso di me. “Me gusta mucho tenere la pelota” e qui si può fare e poi c’è battaglia e a me la battaglia in campo piace. Vorrei restare in Italia».

ARSENAL O UDINESE – «Io a Udine sto molto bene. E sarei felice di portare il club ancora più in alto in classifica. Chiaro, ho ancora due anni di contratto con l’Arsenal (a cifre non proprio da Udinese… ndr). Ho ripreso a giocare con continuità dopo l’operazione alla caviglia sinistra. Sono stato cinque mesi fuori».

IDOLI – ««Carlos Marchena, uno spagnolo che giocava nel Villarreal. Poi ho ammirato tanto Nesta, ma anche Chiellini e Bonucci e oggi De Ligt».

IDEA UDINESE – «Che è una squadra competitiva. Lottiamo sempre e giochiamo per vincere. Mi piace e l’Italia è molto simile alla mia Spagna».

NUYTINCK – «Con Bram c’è una sana competizione. E’ un grande professionista e un esempio per il club. Io, quando sono arrivato a gennaio, avevo un’idea chiara e precisa. Ho detto al tecnico e a Gino Pozzo che venivo per giocare. Ma ho capito che il posto dovevo guadagnarmelo giorno dopo giorno, allenamento dopo allenamento. Cioffi è stato il primo che mi ha accolto, bene, qui».