A volte ritornano: Parma promosso in Serie B

parma
© foto www.imagephotoagency.it

Nobile del nostro calcio, decaduta sotto la presidenza di Ghirardi: il Parma, dopo 2 anni di Purgatorio, torna in Serie B e punta diretto alla massima serie

Il 22 giugno 2015 il Parma dichiarava fallimento, sotto la sciagurata gestione di Tommaso Ghirardi e Pietro Leonardi, quasi 2 anni esatti dopo, invece, ha fatto ritorno nella serie cadetta del calcio italiano. Allo stadio Artemio Franchi di Firenze, quest’oggi, è andata in scena la finale dei play-off di Lega Pro, disputata, e vinta, contro l’Alessandria. I ducali hanno regolato l’altra finalista con il punteggio di 2-0: bastano 11 minuti a Scavone per ribadire in rete, di testa, la bella azione personale dell’ex attaccante del Napoli, Emanuele Calaiò. Il centrocampista, però, non è l’unico nome ad iscriversi sul tabellino del match, è, infatti, di Nocciolini la rete del raddoppio al 21′ del secondo tempo. L’Alessandria deve dire, dunque, addio al sogno promozione in Serie B, inseguito da ben 42 anni. Il Parma, dal canto suo, macina record, salendo in cadetteria dopo aver vinto il campionato di Serie D 2 stagioni fa. Quella degli emiliani è una storia comune ad altri club storici del nostro calcio, basti pensare alle rinascite di Napoli e Fiorentina dopo i rispettivi fallimenti, culminate con la partecipazione alle coppe europee.