Zaza sconsolato: «Nazionale? Delusione incredibile. Sarebbe stata una rivincita»

Iscriviti
zaza
© foto www.imagephotoagency.it

Simone Zaza riflette sull’eliminazione dal Mondiale dell’Italia: «Il ginocchio si è fermato nel momento meno opportuno»

Simone Zaza nonostante una splendida stagione che sta vivendo a Valencia non riesce ad essere al 100% felice. Ventura lo aveva convocato ma un problema al ginocchio lo ha costretto a dare forfait nel playoff contro la Svezia, costringendolo a guardare la rovinosa eliminazione dei suoi compagni dalla tribuna. A una settimana di distanza, Zaza torna a parlare degli azzurri e sottolinea tutto il suo rammarico: «E’ stata una delusione totale. Personalmente per me sarebbe stata una rivincita. Avevo la possibilità di tornare in Nazionale e aiutare la mia squadra ma sappiamo tutti com’è andata». In particolare spiega come ha vissuto l’estromissione dal mondiale da parte degli svedesi: «E’ stata una delusione totale per me sia come giocatore che come italiano. Anche io qualche anno fa vedevo la Nazionale con i miei amici d’estate e capisco cosa significhi perché sono tifoso anch’io. Speriamo di riprenderci presto»

Nonostante il suo ottimo rendimento a livello di club, l’attaccante ex Juve non è ancora riuscito a lasciare un segno tangibile in Nazionale, ma anzi, molti tifosi lo ricordano per il clamoroso rigore sbagliato contro la Germania. Beffa nella beffa perchè con delle ottime prestazioni contro gli svedesi, gli italiani avrebbero dimenticato più facilmente  l’errore dal dischetto all’Europeo. Invece il ginocchio si è messo di mezzo impedendo a Zaza una rivincita che si meritava: «L’aspetto peggiore del problema è che a volte ho bisogno di un po’ di riposo e il ginocchio si è bloccato nel momento meno opportuno»