Zidane aspetta Cardiff: «Saranno 90 minuti diversi da tutto il resto»

zidane zinedine
© foto www.imagephotoagency.it

Giornata di dichiarazioni anche in casa dei galacticos: mister Zinedine Zidane ha tratteggiato i contorni emotivi e tecnici di Juventus-Real Madrid

Juventus-Real Madrid sarà Zidane contro il suo passato, con l’obiettivo di laurearsi nuovamente Campione d’Europa. Il francese, ex calciatore juventino, dopo aver messo in bacheca la Liga, vuole vincere la sua seconda Champions League da allenatore. Queste le sue dichiarazioni nel corso del Media Day: «Parliamo di una finale, saranno 90 minuti diversi da tutto il resto. La Juventus, nel corso di questa competizione, ha sempre lavorato molto bene in difesa: sono arrivate in finale, senza ombra di dubbio, le due migliori squadre del torneo. Giocheremo l’ultima partita della stagione, quella più importante, contro una Juventus che spicca per solidità. La cosa più difficile è essere arrivati in finale, poi in questa gara abbiamo entrambe il 50% delle possibilità. La nostra avversaria è una grande squadra, autrice di una stagione davvero spettacolare. Il livello della loro rosa è alto, ci sono tanti bravi calciatori e qualcuno fortissimo come Paulo Dybala e Dani Alves. Il brasiliano, adesso, gioca più in alto e ha più libertà in questo ruolo. Domani cominceremo a preparare la sfida nei dettagli, non credo, comunque, che le due squadre abbiano idee di gioco opposte. La mia esperienza in bianconero? Per me si tratta di una finale speciale, in quanto ho indossato la maglia bianconera per 5 anni e ne conservo bellissimi ricordi. Dichiarai di non voler affrontare la Juve negli ottavi di CL: adesso sono costretto a farlo».