Juventus, Del Neri: “Possiamo anche giocare non col 4-4-2”

© foto www.imagephotoagency.it

Luigi Del Neri, neo allenatore della Juventus, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Anch’Io lo Sport, in onda su Radio Rai 1. Il passaggio più importante riguarda il passaggio sui piani per la prossima stagione e sul modulo che si intende adottare: “Alla Juventus sarà  un’avventura importante e impegnativa. Bisognerà  lavorare molto sodo e tornare ad ottenere credibilità . La societa’ e’ impegnata su questo. Trovo un compito stimolante, perchè dà  la possibilità  di confrontarsi ad alto livello ed arriva al momento giusto, perchè è per me un punto di arrivo, ma anche di partenza. Mercato? Parlerei di miglioramento non di rifondazione, questo e’ un gruppo di campioni, bisogna rafforzare la squadra per raggiungere quello che vogliamo raggiungere il prossimo anno. Modulo? La Juve ha scelto Del Neri e sa come sviluppa il suo gioco. Ma non è che io ho sempre giocato con il 4-4-2, ho utilizzato anche le tre punte come a Roma, con il trequartista dietro la punta come a Bergamo o Genoa con altre soluzioni. Un allenatore ha il compito di organizzare la squadra secondo le proprie idee. Si partirà  da una difesa a 4 questo è sicuro, poi la variazione ci sarà  a seconda delle partite ma sempre per una positività , mai per una negatività . L’Inter ha creato questo 4-2-3-1 che e’ stato fondamentale per offendere con grande velocità  e cinismo”.

Condividi