Napoli, Iezzo: “Sei anni da sogno”

© foto www.imagephotoagency.it

“Ho vissuto sei anni da sogno”. Gennaro Iezzo si racconta ai microfoni di Radio Marte. Lui è stato il simbolo della rinascita azzurra dell’Era De Laurentiis. Sposò la maglia del cuore in Serie C e adesso festeggia l’ingresso nell’Europa dei Campioni. “Gezz” si ricorda tutto sin dal primo giorno…

“Mi ero sentito al telefono con Reja e lui mi disse che se il Napoli avesse vinto il campionato di C lui mi voleva al Napoli. Era il mio sogno sin da bambino e così accettai subito anche se ero in parola col Cagliari. Poi vidi in tv la finale del Napoli persa con l’Avellino e mi scattò in testa una cosa. Decisi che sarei andato a Napoli anche in Serie C. E così feci. I soldi e l’ambizione non mi interessavano in quel momento, volevo la maglia azzurra ed ho abbracciato questa meravigliosa avventura. Abbiamo fatto una cavalcata senza precedenti. Dalla C alla Champions in sei anni e per me queste sono state le stagioni più belle della mia vita”.

La parata più bella in azzurro…”Di parate ne ho fatte tante. Più che una parata, ricordo un momento magico: la promozione in Serie A a Marassi. Indimenticabile. Pensai alla mia famiglia ed a mio padre che mi ha trasmesso la passione azzurra ed è morto quando avevo 13 anni…”.

Il futuro di Gezz…”Il Napoli ha un grande portiere che è Morgan De Sanctis. A me piacerebbe restare alle sue spalle per un altra stagione, ma comprenderò una eventuale scelta diversa della Società . Io aspetto tranquillo e capirei se il Napoli scegliesse di puntare su un portiere giovane. Ma io sto qui, amo questa maglia e comunque vada è stata una avventura meravigliosa. Con la maglia azzurra ho coronato il sogno di una vita”

Fonte: sscnapoli.it

Condividi